Lezione su Fotografia e Meccanica Quantistica

Simmetrie ed analogie proposte dal Prof. Walter Pescara
Corso Base di Fotografia a Brescia

L’attimo fuggente e l’indeterminazione della scena.

Nel 1927 il fisico tedesco Werner Karl Heisenberg in occasione del quinto Congresso della Solvay tenutosi a Bruxelles enunciò, in quella che venne definita l’Interpretazione di Copenaghen, un principio destinato a cambiare la nostra cognizione dei sistemi osservati, passato alla storia come Principio di indeterminazione. Esso rappresenta il cardine della meccanica quantistica e fu spiegato dallo scienziato tedesco sostenendo, tra l’altro, che la misura della posizione (localizzazione) di una particella non può essere eseguita contemporaneamente alla misura del suo stato di moto; più sarà precisa una delle due, più l’altra risulterà inesatta. L’impossibilità di tale misurazione non deriva da una conoscenza imprecisa di ciò che stiamo misurando e neanche da attrezzature inadeguate ma dall’atto stesso di misurare. Analogamente a quanto avviene negli stati quantici della materia ma su un diverso piano fisico, anche in fotografia possiamo trovare un principio simile in quanto più i tempi di ripresa saranno brevi, più sarà difficile determinare il movimento del soggetto. Viceversa allungando il tempo di ripresa otterremo informazioni sulla sua direzione e velocità ma non saremo più in grado di localizzarlo e di osservarlo nitidamente in quanto la fotografia risulterà mossa.

Durante l’incontro in Accademia si parlerà, con un linguaggio comprensibile anche ai non addetti ai lavori, di alcune interpretazioni della meccanica quantistica e di come esse siano argomentabili da un punto di vista fotografico, con l’obiettivo di aumentare la nostra percezione sensoriale al momento dello scatto.

Si parlerà di:

  • Il Principio di indeterminazione di Heisenberg e il mosso in fotografia
  • Il fotografo scultore, Einstein e l’effetto fotoelettrico
  • Lo scatto fotografico, il collasso della funzione d’onda e il gatto di Schroedinger

Docente della Lezione sarà il Professor Walter Pescara.

 

Gjon Mili fotografa Pablo Picasso 1949

Date e Costi

della Lezione su Fotografia e Meccanica Quantistica

La Lezione sulla Fotografia e la Meccanica Quantistica si svolgerà Lunedì 20 Novembre 2017 dalle 20.00 alle 22.00
presso la Sede Centrale della LABA in Via Don Vender 66 a Brescia.

Il costo per la partecipazione a questo incontro è di 15,00€.

Per maggiori informazioni…

Per ricevere ulteriori informazioni sui corsi, modalità d’iscrizione e altre richieste è possibile contattare il Coordinatore del Dipartimento di Fotografia Serale della LABA, prof. Cristian Filippini:

Cell.: +39 339 2329000
E-mail: info@cristianfilippini.it

Previo appuntamento è inoltre possibile richiedere un incontro con il prof. Cristian Filippini presso la sede della LABA in Via Don Giacomo Vender 66, 25127 a Brescia (BS).

Visita il sito web www.laba.edu per ottenere ulteriori informazioni sulla LABA, Libera Accademia di Belle Arti di Brescia.

Sul sito www.cristianfilippini.it è possibile invece ottenere informazioni aggiuntive sull’attività professionale del prof. Cristian Filippini, Coordinatore del Dipartimento di Fotografia Serale e socio di Tau Visual, Associazione Nazionale Fotografi Professionisti.

Vai alla Pagina Facebook
Puoi anche seguirci su facebook, clicca per accedere alla pagina dedicata al Dipartimento di Fotografia Serale della LABA…

LABA Libera Accademia Belle Arti